Tu m’intasi l’anima

specchi-a-parete-design-94175

Tu m’intasi l’anima.

Costringi ogni minuto d’esistenza mia ad annaspare, a labbra spalancate, nel vanotentativovano di sollevare dall’apnea incontentabili affannati alveoli.

Tu m’intasi cuore corpo cervello e sogni.

Mi strapazzi in un gesto abbassandomi a bestia senza senso, abiuri ogni richiesta, scalci ogni preghiera, dileggi ogni supplichevole proposta.

Tu m’intasi l’esistenza.

Un tuo sorriso è un treno veloce lungo binari sospesi sul baratro dei desideri che si schiantal petto mio come violento inappellabile pugno.

Un tuo sguardo è un calice di profumatambrosia  che si fa sciabola impazzita a dilaniarmi visceri esigendo incondizionata resa.

Una tua carezza è una manciata di spiccioli al mendicante che n’anela questua, l’osso rosicchiato gettato al pavimento del randagio troppo famelico da provar gratitudine, la stilla di fresca acqua lasciata cadere sul rinsecchito assetato labbro al cui contatto evapora in diabolico sfrigolio.

Tu m’intasi.

E m’intasi, m’intridi, m’intrichi, m’intradi, m’intrusi, m’abusi, m’illudi, m’eludi, mi rasi, mi spasmi, mi spari, mi spacchi, mi strappi, mi stacchi, m’attacchi, m’arrendi, mi spendi, mi svendi, mi svuoti, mi vuoti, mi tarpi, mi scempi.

Tu m’intasi l’anima e godi, nella certezza della tua invincibilità.

Poiché profitti, come solo gli spietati sanno fare, ch’io mai da te potrò sfuggire.

E mi ridi in faccia.

Sadico.

Fissandomi.

Da dietro lo specchio.

Racconti – L’equilibrista

Mi fanno ridere, no, no, proprio ridere mi fanno, eh! Eh! Eh! Altro

Racconti – Tacco dodici (Epilogo)

Wacław Wysocki - Abandoned room

Abandoned room (Waclaw Wysocki)

“Lei è Mister MCAllister?”

“Sì, ispettore. Sono io che ho chiamato la polizia. Sono il proprietario.” Altro

Racconti – Tacco dodici (Parte Quarta)

tumblr_lzluodOAGM1qzlro6o1_500

Nulla era mai sembrato altrettanto bello, fino a quel giorno.

Altro

Racconti – Tacco dodici (Parte Terza)

tumblr_mmb37u2MOa1s2r6eyo1_500

Alla luce del giorno, dubbi e timori della notte precedente sembrarono meno foschi ad Alan Posey. Altro

Racconti – Tacco dodici (Parte Seconda)

tumblr_muwxqepoGl1risr9ko1_500

Il giorno seguente, mercoledì, uscì prima del solito dal lavoro e si recò in un centro commerciale, da dove chiamò Miss Sanders.

Altro

Racconti – Tacco dodici (Parte Prima)

tumblr_m6y2riEVKw1r21xm5o1_500

Esistono persone al mondo più avvezze alla penombra delle quinte che alle luci della ribalta: Alan Posey, cinquantaseienne di Brighton, era, tra esse, una delle più estreme. Altro

Wikipedia – La patata

Gustave Coubret -L'origine del mondo (1866)

Gustave Coubret – L’origine del mondo (1866)

patata s. f. [dallo spagn. patata, der. del quechua papa, nome originario della pianta (con il quale viene indicata in tutta l’America latina), modificatosi per incrocio con il nome della batata, dovuto alla somiglianza dei loro tuberi]. Altro

Racconti – Che bella città

Umberto Boccioni - Rissa in galleria (1909)

Rissa in galleria – Umberto Boccioni (1909)

Viola è sempre imbronciata e silenziosa.

Enza è sempre allegra e pronta all’azione. Altro

Racconti – Dress code (Parte Diciassettesima)

DC17

“Ciao.”

“…Uh… C… Ciao… Mi sono addormentata?” Altro

Voci precedenti più vecchie

Ero Sveglia:poi ho capito Freud ®

"ogni riferimento a cose, persone o fatti è puramente casuale ed opera della mia fantasia"

Sorridi, sii grato e AMA!

"L'unica cosa che ti rende infelice sono i tuoi pensieri. Cambiali!"

THE GOLDEN BIG VALLEY

IL NUDO INTEGRALE DELL'ANIMA

FACILE DARE DELLA STUPIDA

La mia violenza è voler aiutare

I tacchi a spillo

quello che sogno

Alexiel

Just another WordPress.com site

Pornoscintille

Racconti pornografici o, se vi piace, erotici

ilmioblogpercaso

ILMIOBLOGPERCASO: perché noi no...?

teetering on the brink

Frammenti di vita, d'immaginazione e realtà

di isotopi radioattivi, cimeli e qualche amenità

comincia per Esse, la parola cianfrusaglie

menteminima

Vorrei poterne ridere.

Pat Foster in Ropes

Solo l'esercizio rende perfetti

Barbara Picci

Il blog di Barbara Picci

3... 2... 1... Clic!

E’ un’illusione che le foto si facciano con la macchina… si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa. (Henri Cartier-Bresson)

Fuoco d'ombra e di scheggiata luce

Fotografia, poesia, cultura, musica, cinema, libri (Scrosto foschie, maciullando gli apostrofi, e tutti i dettagli che dondolano, appesi, alla balaustrata cosmica, della mia testarda sostanza, talvolta, di ebbri terrori)

Mutazioni del Silenzio

...perché il Sogno si può camminare, danzando parole sul foglio,si può cantare, danzando l'anima sul respiro...Ma alla fine il Sogno è soprattutto Visione.

Cronache di uno strano personaggio

Adoro vedere quanto mi odi

Vita da Museo

Vedo mostre, leggo libri, ascolto musica, lavoro in un museo: è tutto qui, le memorie di una Galley Assistant

CANE MAGRO

Non più lupo alla luna ma cane magro, di strada, alla tua finestra - spenta.

GuidoFabriziRaccontiBrevi

...........partendo dalla fotografia, sto percorrendo l'impervia strada della scrittura cinematografica. Di questi tempi, tutti mi dicono che è da folli girare per produzioni con i propri soggetti sotto il braccio... Sarebbe da folli rinunciare...

Tachicardia

Una storia di passione e tachicardia

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

A Scheggia d'Arte

Non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima. (Ingmar Bergman)

bifemblog

La diversità ci arricchisce e ci colora

Troll Del Fiume

Rido un casino e affogo i passanti

Alessandra V.

Diari BDSM e fantasie Cyberpunk di un'italiana in Canada

When you Touch me

Toccando Sarah

Human nature

Sex, erotic art and Kama Sutra.

Solo per amore

La vita, l'universo e tutto quanto

loveisinthebooks94.wordpress.com/

Talvolta penso che il paradiso sia leggere in continuazione, senza fine - Virginia Woolf

Il mio BDSM e altre storie da Berlino

- L’incontro con la sessualità come mezzo comunicativo ed espressivo -